NEWS
27/03/2015
RECOFFEE È... GLAMOUR!

Una formulazione unica e innovativa per prodotti che cambieranno il pianeta. Si tratta della linea Recoffee di O'Right, una gamma di prodotti green con packaging biodegradabile distribuita da C.D.Co.L. 

A parlare dei segreti di bellezza di Recoffee è il Ceo di O'Right Steven Ko in un'intervista rilasciata alla nota rivista Glamour.

Ecco il testo dell'intervista!

O’Right ha sede sull’isola di Taiwan, ed è la prima azienda di cosmesi privi di carbonio, che crea i suoi prodotti di haircare riciclando i fondi di caffè. Ma non è tutto. Il packaging è biodegradabile, e può essere piantato nel terreno per far crescere un nuovo albero. A svelarci i segreti di bellezza della linea Recoffee, il CEO Steven Ko, che ama il caffé (forse) più di un italiano.

Perché la scelta del caffè?
«Taiwan è il quinto consumatore di caffé nel mondo. A colpirmi l’elevato spreco di caffeina, che mi ha portato a fare alcune ricerche. Non credevo che i fondi di caffè potessero avere così tante proprietà benefiche per la pelle e i capelli, come l’assorbimento di sebo in eccesso, il rallentamento di invecchiamento della pelle, la luminosità e la protezione dai danni causati dal calore e dall’inquinamento».

Quale messaggio vuole trasmettere?
«Fare bene al mondo. In azienda crediamo nell’ideale di essere più rispettosi nei confronti della natura, attraverso il riciclo responsabile. Speriamo di poter influenzare le persone a rispettare l’ambiente, iniziando dal semplice gesto di lavarsi capelli».

La sua azienda è nata come eco-friendly?
«No, dal 1992 al 2002 è stata una normale azienda. Poi la morte dei miei genitori, a causa dell’inquinamento, mi ha spinto a cambiare il pensiero da azienda normale a green. Mi spaventano il riscaldamento globale e i disastri climatici che minacciano la nostra vita. Ecco perché, secondo me, è necessario tornare a quei valori di sostenibilità ambientale e di responsabilità sociale, per promuovere una vita sana e sicura, offrendo prodotti atossici e organici».

Quale è il rapporto della sua azienda con l’ambiente?
«Per noi ogni piccolo passo fatto, è segno di un grande cambiamento. O’right si assume la responsabilità sociale, e cerca di comportarsi il meglio possibile nei confronti della natura. Per questo, in azienda abbiamo creato una caffetteria organica, dove mangiamo solo cibi a km 0 e, a turno, prepariamo il pranzo a tutti i colleghi, senza dimenticarci di sorseggiare un buon caffè».

Le piace il caffè?
«Lo adoro! E il più buono, lo devo ammettere, l’ho bevuto in italia. Da noi in azienda lo prepariamo con ortaggi botanici, e lo consumiamo spesso con il latte, che arriva da una fattoria del sud di Taiwan, dove le mucche sono allevate con erba fresca locale».

Come vede il mondo tra dieci anni?
«Questa domanda è l’oggetto delle nostre conversazioni in azienda. Speriamo di riuscire a rendere il mondo più verde, ed eliminare l’inquinamento anche marino. A tal proposito abbiamo creato tappi in bambù per evitare che i gabbiani li mangino e soffochino. Io spero che tra dieci anni il mondo sia un posto più green e, di conseguenza, migliore».

Voi non fate pubblicità. Come vi fate conoscere?
«Attraverso Facebook. Tutti i nostri clienti sono un forte aiuto mediatico grazie al passaparola. Come gli hairstylist, che hanno vissuto sulle loro mani i benefici di Recoffee che, in soli due mesi,  ha guarito la loro pelle dalle screpolature causate da altri prodotti non ecologici. Questa storia è stata condivisa sui social network, e ha incuriosito molte persone. Oggi, solo a Taiwan, abbiamo tre milioni di followers e settemila clienti in salone, senza contare i trenta paesi di tutto il mondo che ci seguono da qualche anno».

Ha già in mente nuovi prodotti?
«Sì, e spero di poterli presentare il prossimo anno. A Taiwan c’è un clima tropicale, che fa produrre tanta frutta, della quale parti importanti e nutritive vengono sprecate».

< Torna all'elenco
NEWS